billy woods – Today, I Wrote Nothing

Voto: 3

billywoods2015500Ogni volta che billy woods pubblica un nuovo album, in casa Cazzaniga è festa grande. Adoro il rapper newyorkese da sempre, dal progetto Super Chron Flight Brothers, passando per The Reavers, sino ai diversi lavori solisti in collaborazione con fior fior di produttori quali Bond e Blockhead, ma devo dire che qualcosa già cominciava a puzzare con la collaborazione Harmand Hammer assieme ad Elucid: dov’è finita la carica distruttiva di billy? Dove la voglia di sperimentare? Dove quella di meravigliare, sconvolgere e lasciare tutti annichiliti?

Il problema di un album come “Today, I Wrote Nothing”, proprio come accadeva in “Race Music”, è appunto nella risposta a tali domande: sono sparite! E tutto rientra nella più becera normalità di un prodotto Hip-Hop come tanti altri. Capiamoci subito, l’ultima fatica del rapper originario di Washington DC si attesta su un voto complessivamente sufficiente, ma si porta dietro tante (più o meno piccole) lacune che lo rendono, a mio avviso, nettamente inferiore ai suoi predecessori – e non parlo di contenuti e tecnica, bensì della carica emotiva che tutto il complesso trasmette. billy è sempre stato riconosciuto all’unisono quale un grandissimo liricista, capace di mettere assieme uno stile complesso e personale, affiancato da concetti strettamente connessi ai temi importanti che permeano la vita di ogni giorno: sofferenza, disuguaglianze sociali, povertà; il tutto senza abbandonare una sublime capacità di scartabellare il lavoro di producer alternativi ai soliti, recuperando sottofondi musicali incredibilmente appropriati.

In “Today, I Wrote Nothing” sembra proprio che questa spasmodica ricerca sia un po’ scemata, come se il Nostro fosse più impegnato nel rimirar se stesso e godere della (piccola) fama costruita negli anni. Per cominciare, l’album consta di ventiquattro tracce per un totale di cinquantatre minuti, che sempre a casa Cazzaniga fa una media di circa 2,20 primi per pezzo (ma in realtà circa la metà è al di sotto dei 2): ecco, io questo genere di operazioni le odio. Non si riesce mai a prendere dimestichezza con un brano che è già tempo di passare al successivo, come se lo stile Backwoodz fosse già semplice da assimilare… In seconda istanza, alcune tracce sono davvero loffie. Parlo di suoni semplici, lineari, accompagnati da batterie appena accennate e pedanti, ossia “The Big Nothing” (come se il titolo lo chiarisse già) o ancora “Zulu Tolstoy”, “Warmachines” e “Bicycles”, che nulla lasciano delle delizie offerte da billy woods in passato – e lo stesso mc pare che su questi beat perda notevolmente la sua incisività, trasformandosi in una macchina spararime ripetitiva e faticosa da digerire. Non ci siamo.

Per fortuna il Dio del Rap vede e provvede, perciò nell’abbassamento generalizzato di qualità è facile notare le prove in cui billy torna sulla retta via. Penso a tracce come “Lost Blocks”, “Woodhull”, “U-Boat”, “Slow Week”, “RPMS” e “Borrowed Time”, che riconducono l’ascoltatore nel mondo scuro, asimmetrico, eterogeneo e industriale a cui il rapper giramondo ci ha abituato e di cui noi fan siamo tuttora innamorati. E’ evidente che l’insieme delle tracce citate sia di tutt’altro spessore rispetto alle meno incisive dell’album ed è altrettanto chiaro che persino billy sia molto più efficace su quel tipo di suoni – così come io sono decisamente più felice quando dimostra di che pasta è fatto.

Ora, le domande finali sono: abbiamo a che fare con l’inizio di una parabola discendente? billy ha intrapreso un cambiamento verso uno stile più normale? Album come “Camouflage”, “Emergency Powers: The World Tour” ed “History Will Absolve Me” sono oramai irripetibili? Mah… Io spero vivamente in una serie di risposte negative e non voglio neppure immaginare il contrario…

Tracklist

billy woods – Today, I Wrote Nothing (Backwoodz Studioz 2015)

  1. Lost Blocks [Feat. Elucid]
  2. The Big Nothing
  3. Flatlands
  4. Woodhull
  5. U-Boats [Feat. Elucid]
  6. Zulu Tolstoy
  7. Warmachines
  8. Carpetbagger [Feat. Elucid]
  9. Born Yesterday
  10. Sleep
  11. Scales [Feat. L’Wren]
  12. Poor Company [Feat. Elucid and Henry Canyons]
  13. Dreams Come True
  14. Bicycles [Feat. Henry Canyons]
  15. African Dodger [Feat. Elucid]
  16. Lambs
  17. Slow Week
  18. Weeper [Feat. Curly Castro]
  19. RPMS
  20. Dark Woods
  21. True Stories
  22. Borrowed Time
  23. Benediction
  24. Good Night

Beatz

  • Messiah Musik: 1, 2, 3, 7, 9, 11, 13, 16, 18, 19
  • Willie Green: 4, 6, 10
  • Driver and Aesop Rock: 5
  • Brother Hall: 8
  • Elucid and Messiah Musik: 12
  • Blockhead: 14, 21, 24
  • DOSG4W: 15, 17
  • Steel Tipped Dove: 20
  • Junclassic: 22
  • Elucid: 23
The following two tabs change content below.
Avatar

Cazza

Avatar

Ultimi post di Cazza (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
IllBillSeptagram.jpg