Alien Army – Il contatto

Chi ha avuto la possibilità di ascoltare quest’album, si senta di diritto un uomo fortunato! “Il contatto” esce infatti solo in musicassetta, smazzato alle jam dagli Alieni. Non ne esistono versioni su altri supporti ed è a dir poco impossibile pensare di trovarne qualche copia in giro. Ho chiesto a Skizo se ne esiste una versione in CD, mi ha risposto ovviamente di no. Anzi: nemmeno lui ne ha una copia! “Il contatto” rappresenta senza ombra di dubbio il grande capolavoro dell’Alien Army, superiore sia a “Orgasmi meccanici” che a “The end”.

Il gruppo si era formato da poco, la compagine annoverava quelli che – al tempo – erano sicuramente i migliori dj della nostra penisola: Double S, Skizo, Zak, Stile e Gruff. Il tape è un flusso unico e potente di musica grandiosa, diviso in due parti che completano il viaggio mentale dei nostri eroi. Tutto, qui, ha stile da vendere: gli scratch sono grandiosi, potenti, tecnici e freschi, ce n’è proprio per tutti i gusti: dalle tecniche sopraffine di Dj Double S alle svarionate di Dj Gruff, dai tagli più classici alle tecniche più sperimentali, dai più famosi campioni old school alle citazioni di dischi italiani oramai entrati nel mito (come “Fastidio”, “Odio pieno”, “Il mondo che non c’è”, “I messaggeri della dopa” e tantissimi altri), la sequenza impone continui replay. Ma la forza del tape sta nel fatto che, ascoltandolo anche dopo molto anni, dona ancora sensazioni nuove: le atmosfere che questi straordinari turntablist sono riusciti a creare sono immortali e se “Il contatto” fosse uscito oggi, ora, nessuno potrebbe ritenerlo datato.

Ricordiamo poi un’altra cosa: al tempo molte tecniche ai piatti erano ancora in fase di codifica, un mondo da esplorare e dunque i nostri alieni non si sono tirati indietro, contribuendo a elevare un’arte che reclamava la meritata attenzione. Inventando di sana pianta nuove routine, usando solo due Technics SL 1200, le puntine Stanton 500 Track Master e un mixer Gemini, il quintetto ha sfoggiato un talento che è stato preso a misura da chiunque si sia cimenticato successivamente nell’arte del giradischi. Uno standard, un punto fermo, una soglia limite: gli Alien Army hanno tracciato la via, prima di altri. Molto è cambiato, poi, la formazione stessa si è evoluta, sono stati pubblicati due dischi, ma l’energia e le vibrazioni di quest’opera prima non ne sono uscite scalfite. Parlare delle singole tracce non avrebbe senso, l’opera va ascoltata nella sua totalità, così com’è stata concepita, un unico, potente e granitico monolito.

Queste le parole di Ice One, tanto per capirci: Alien Army è il futuro della musica con il giradischi, Alien Army è il futuro dello scratch, Alien Army è il futuro del vinile… Spacca… Alien Army… Spacca!!!

Tracklist

Alien Army – Il contatto (No label 1996)

LATO NEILA 1

  1. I episodio: le tre armi fondamentali I° LIVELLO
  2. II episodio: 2 alieni in allenamento
  3. III episodio: messaggio alle forze del male
  4. IV episodio: il doppio alieno sulle ruote
  5. V episodio: il riscaldamento
  6. VI episodio: II° LIVELLO
  7. VII episodio: aspettando il confronto
  8. VIII episodio: alien drumulator [Feat. Alien Cut]
  9. IX episodio: il makiwara
  10. X episodio: le batterie aliene
  11. XI episodio: il risveglio del pimp

LATO YMRA 2

  1. Il piccolo nano saker incontra gli alieni
  2. I episodio: 2 alieni in combattimento
  3. II episodio: lo stile delle frasi incrociate
  4. III episodio: alieni in riflessioni rotanti
  5. IV episodio: Alien orchestra (introduce lo stile saltato)
  6. V episodio: il confronto LIVELLO FINALE
  7. VI episodio: brakin’ army beat
  8. Il saluto prima del ritorno in monastero

Beatz

Tutte le produzioni di Alien Army