Alias – Eyes Closed EP

Voto: 4 | Reviewed by fabio

Immaginati un assonnato risveglio all’alba dopo un passaggio ponte in nave, le immagini confuse della TV della sala che si mischiano alle sognanti sonorità e agli estratti vocali di “Eyes Closed”. Goditi lo spiffero del vento da un finestrino alle otto di una mattina estiva, mentre viaggi sul sedile posteriore di una macchina e le note e le batterie di “What Used To Be” segnano la tua percorrenza mentale, indipendente da quella fisica. Cammina a occhi chiusi verso il mare in un pomeriggio tardo-primaverile e immergiti assieme alle semplici armonie che si sfiorano in “Must Consume”. Siediti su un balcone in una notte d’estate e prova a pensare allo scarso traffico limitrofo scandito dalle frequenze dei synth e dai delay di “Dec. 26th, 2002”, che dilatano e sintetizzano nuovamente lo scorrere del tempo e la spazialità della scena. Trascorri del tempo insonne con il progressivo snodarsi di “Things Got A Little Ugly”.

Cinque canzoni dalle reminiscenze sufficientemente disparate (dai Boards Of Canada degli albori agli episodi più calmi e trasognati dei Funkadelic – e chissà quant’altro) e una breve durata del tutto, per un EP ad ogni modo capace di accompagnare lo scorrere delle giornate dall’alba alla notte così come da una stagione all’altra. Senza citare massime o simili, le piccole cose possono portare grandi gioie ed è il caso di questo piccolo lavoro di Alias, a un anno di distanza da “The Other Side Of The Looking Glass”. Sia che ti trovi sotto un albero o coperto da un lenzuolo, mi raccomando, vivi questi suoni tenendo gli occhi chiusi.

Tracklist

Alias – Eyes Closed EP (Anticon 2003)

  1. Eyes Closed
  2. What Used To Be
  3. Must Consume
  4. Dec. 26th, 2002
  5. Things Got A Little Ugly

Beatz

All tracks produced by Alias

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
IllBillSeptagram.jpg