AA.VV. – In Tha Beginning …There Was Rap

Voto: 3,5

InThaBeginning497Ma cos’è ‘sta famigerata old school? La vecchia scuola è ciò da cui tutto ha avuto origine. E’ un ragazzo che per la prima volta prende in mano un microfono e improvvisa due rime, è Kool Herk che mischia i primi dischi, è un tipo magro che balla in una stretta tuta con le bande, è una tag con uno spray scrauso sui muri del ghetto. La cultura Hip-Hop nasce in questo modo; il voler emergere da una realtà di degrado, di dolore, laddove per uscirne hai però solo le tue forze a disposizione. Per questo, fin da principio, si denotano sostanzialmente due correnti di pensiero: una più politicizzata, con idee di rivolta, di guerra al sistema, capeggiata dai Public Enemy (che in questo disco, non so come mai, non ritroviamo…), da Ice-T e da molti altri – l’emblema ne è il brano “Fuck Tha Police” riproposta dai Bone Thugs-N-Harmony; l’altra predilige un approccio leggero, festaiolo, per sdrammatizzare la criticità della situazione – logicamente, a testimoniare ciò ecco “Rapper’s Delight” della Sugar Hill Gang, canzone ormai mitologica (c’è chi assicura sia stato il primo brano Hip-Hop di sempre e in questa raccolta troviamo la versione della Def Squad, esagerata, no comment).

“In Tha Beginning …There Was Rap” è una compila piena zeppa di tracce storiche: “I’m Still #1” di KRS-One cantata da B-Real è davvero cattivissima, come anche la versione di Too $hort di “I Need A Freak” è molto accattivante. Non avete mai sentito “Knick Knack Patty Wack” degli EPMD? Andate ad ascoltarla e sono certo che la base vi ricorderà un brano ben più noto. Cosa vi devo dire poi di “Sucker MC’s”? Ascoltate questa rivisitazione di RZA e compari, la troverete interessante come l’originale. Fantastica anche “The Show” dei Roots, con Rahzel (The Godfather Of Noyze) che fa il suo inimitabile beat-box: un grande! Doverosa nota negativa: ma che ci fanno qui Puff Daddy e Master P?! Mi spiace ma ‘sti due personaggi mi sono troppo antipatici… Magari i puristi del Rap potranno dire che non ha senso modificare dei classici come questi, io però non ci trovo nulla di male: per chi si è da poco avvicinato a questo mondo, ascoltare una raccolta come questa è un buon modo per conoscere dei veri mostri sacri. E quindi pollici su per Andrew Shack e Violet Brown, che hanno avuto l’idea di realizzarla.

Tracklist

AA.VV. – In Tha Beginning …There Was Rap (Priority Records 1997)

  1. Sucker M.C.’s (Wu-Tang Clan)
  2. F*** Tha Police (Bone Thugs-N-Harmony)
  3. Big Ole Butt (Sean “Puffy” Combs)
  4. 6 ‘N Tha Morning (Master P)
  5. Freaky Tales (Snoop Doggy Dogg)
  6. Knick Knack Patty Wack (Tha Dogg Pound)
  7. Rapper’s Delight (Def Squad)
  8. I’m Still #1 (Cypress Hill)
  9. I Need A Freak (Too $hort)
  10. Dopeman (Mack 10)
  11. Money (Dollar Bill Y’All) (Coolio)
  12. The Show (The Roots)

Beatz

  • The Rza, GoldFinghaz and T-Smoov: 1
  • Krayzie Bone: 2
  • Sean “Puffy” Combs and Ron Amen-Ra Lawrence: 3
  • Craig B: 4
  • Dj Pooh: 5
  • Emanuel “Porkchop” Dean: 6
  • T-Smoov with the co-production by Erick Sermon: 7
  • Dj Muggs: 8
  • Ant Banks: 9, 10
  • Mr. Dominique De Romeo: 11
  • The Roots and Kelo: 12
The following two tabs change content below.
Moro

Moro

Moro

Ultimi post di Moro (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
IllBillSeptagram.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg