Strange U – #LP4080

Voto: 4,5

La pulce e l’acrobata. Nell’ascoltare “Zuul”, il primo punto di contatto stabilito dal sottoscritto con le coordinate di “#LP4080”, l’impressione è stata quella di percepire espressioni provenienti da un ipotetico sottosopra speculare a quello sinistro e desolato immaginato dai gemelli Duffer. Rime criptiche e liquami acustici, fisicamente assenti eppure così tangibili, che fanno breccia nella nostra dimensione attraverso un evanescente wormhole pronto a spalancarsi ad ogni successiva pressione del pulsante play. Così si manifesta lo Strano Universo creato da King Kashmere e dal Dr. Zygote; come un crocevia spazio temporale, proiettato in un futuro distopico immaginato negli anni ottanta, il cui moto è regolato da leggi della fisica codificate a 8-bit.

<<I’m tryna get the sick bread, fuckin’ a dead pig’s head/commitin’ dread incest to impress the insects/the Prime Ministerial trail is intense/the snow covered mountain ski resorts that I ingest>>. Le parole che il King Geedorah britannico utilizza per presentarsi in “Mr Kill” sono, senza dubbio, di questo mondo, ma le modalità con cui sono assemblate evocano significati a tratti imperscrutabili, imponendo ai neuroni connessi una buona dose di lavoro sporco. Sforzo simile a quello che si è chiamati a sostenere nel vuoto magnetico di “Zuul”, dove è la mente stessa a comporre il beat, allineando i tagli operati da Zygote attorno alle barre acriliche di Kashmere (<<back to life, back to your reality/back to the lab, dissecting greys’ anatomy>>) e del suo occasionale partner-in-rhyme Cappo. Un affascinante momento di intrattenimento fai-da-te.

Desolante e grottesco, ma al contempo euforico e spassoso; su queste frequenze risuona il diapason di “#LP4080”. Così accade in “Bullet Proof Mustache” e nella pulsante “Shots”, nelle quali il Rap veicola assurde vignette degne di un vecchio cabinato arcade (<<twelve little simians jumping upon the bed/one fell the fuck off, landed and bumped his head/his mother called the doctor and this is what he said: smoke dust till the ambulance runs a red>>) e miscela nello stesso testo riferimenti calcistici, frecciate alla scena musicale e improbabili citazioni in cui l’idraulico della Nintendo diviene lo stesso che suona il campanello all’inizio di una pellicola a luci rosse (<<the golden oldie with the golden shower power/Mario with the flower getting hired by the hour>>). Il tutto rigorosamente narrato su uno sfondo nero, chiazza dominante della tavolozza di Zygote, che nello scrivere le note cancella volontariamente il pentagramma, annegando ogni riferimento topografico in una truce coltre oscura.

E’ così che l’eco di “Mumm Ra” si eleva a demoniaco boom-bap rituale; che le diapositive sbiadite di “Eden’s Husk” narrano gli ultimi sofferenti respiri dell’involucro esanime di un pianeta condannato a morte dall’unico, vero Dio capace di unire i popoli (<<the destruction of the planet is a matter of economics/things turning rapidly catastrophic/but nobody’s gonna stop it/till somebody stands to profit/make money money, make money money money/take money money, take money money money/the air turned black and the water tastes funny/gonna need more than Ray Bans when it’s sunny>>); e che “Cimmerian Shade” assume le sembianze acustiche della macabra località in cui il piccolo Johnny, appena dimesso dall’ospedale, trascorreva la propria convalescenza – probabilmente assistito dallo staff del Dr. Octagon.

Con il progetto “#LP4080”, i laboratori segreti di High Focus hanno scoperchiato l’accesso all’Hobb’s End delle lande musicali d’oltremanica. Siate però molto cauti nel decidere di metterci piede: una volta dentro non è detto che riusciate a trovare nuovamente l’uscita.

Tracklist

Strange U – #LP4080 (High Focus Records 2017)

  1. Terminator Funk
  2. Bullet Proof Mustache [Feat. Lee Scott]
  3. Shots
  4. Hanging Chads
  5. Cimmerian Shade
  6. Grizzle
  7. Eden’s Husk [Feat. Jehst]
  8. Taurus
  9. Hank Henshaw
  10. Mr Kill
  11. Daisy
  12. Mumm Ra
  13. The Technodrome
  14. Illuminations [Feat. Fliptrix]
  15. Waste Of Space
  16. Zuul [Feat. Cappo]

Beatz

All tracks produced by Zygote

The following two tabs change content below.

li9uidsnake

Ultimi post di li9uidsnake (vedi tutti)

Related posts

conwaythemachinereject2.jpg
delasoulandtheanonymousnobody.jpg
horseshoegangantitrapmusic.jpg