Rancore & Dj Myke – S.U.N.S.H.I.N.E.

RancoMyke2015500Iniziamo da qui: scrivere una recensione per “S.U.N.S.H.I.N.E.” è comunque fargli una violenza. E’ impossibile parlare delle canzoni (in questo caso, elogiandole) senza parlare (idem) dei loro autori, finendo per contraddire il messaggio centrale della canzone eponima: <<tu non devi venerare il sole, ma la luce che vedi>>. Ora, non so quanto letteralmente e quanto radicalmente si debba prendere il suddetto monito nella testa di R&DjM, ma riesce molto difficile non celebrare, assieme ai brani, anche gli autori di questi. Perché, ragazzi, siamo di fronte a due giganti della musica italiana. Due solo teoricamente, sia chiaro, dato che una tale affinità, una tale unità (appunto) di intenti, di chimica, di tutto, è più unica che rara – l’alchimia di voce e musica, e di musica e voce, di “S.U.N.S.H.I.N.E.” è troppo forte, assoluta, piena, emozionante per essere descritta. Intesa che riesce a condensare una potenza spaventosa in sole cinque tracce. Ma cinque bastano se si è in grado di affrontare in maniera (finalmente) completa e appagante un argomento come quello della demolizione di qualsiasi ideale (musicale – <<fatti non foste a viver come bruti/rapper, già vendute virtute e canoscenza?>> – e non) a causa del denaro in tre minuti e cinquanta scarsi (“Tattattira”) – un grazie di cuore a Dj Myke per l’ultimo minuto della traccia.

A proposito, se riesci a sostenere da solo (sempre teoricamente), con un tappeto sonoro da paura, un collage di rime scollegate – o forse no? – come quelle di “The best of”, assurgi automaticamente a livello di divinità della composizione. Poi certo, ci sarebbe il rap di Rancore. E qui pure ci si avvicina a quel livello. Ascoltate “Factotum”, ascoltate le storie del boss, del banchiere e del prete, ascoltate le metafore, capite quelle metafore (quelle della terza strofa su tutte), poi ascoltate “Ulula”, cercate di capire di cosa parla – di Roma? Di una lei? Della snaturalizzazione dell’uomo? Di tutte queste cose? Di nessuna? – e godetevi la forza, la perfezione stilistica, la lucidità, la profondità di un Rap che ha e ha avuto pochi eguali nella storia.

Se pensate di leggere una recensione di un esaltato, probabilmente è così, ma è questo che la musica deve fare ed è questo che le chiediamo, <<portare in un altro luogo>> ed emozionare. “S.U.N.S.H.I.N.E.” ci riesce magnificamente bene.

Tracklist

Rancore & Dj Myke – S.U.N.S.H.I.N.E. (Autoproduzione 2015)

  1. S.U.N.S.H.I.N.E.
  2. Tattattira
  3. The best of
  4. Factotum
  5. Ulula

Beatz

Tutte le produzioni di Dj Myke

The following two tabs change content below.
Mr. Bushsdoc

Mr. Bushsdoc

Mr. Bushsdoc

Ultimi post di Mr. Bushsdoc (vedi tutti)

Related posts

ClaverGoldRequiem.jpg
AxosMitridate.jpg
SferaEbbastaCharlieCharlesXDVR.jpg