Metal Carter – Cult leader

metalcartercultleader“Cult leader”: mai titolo fu così utile e azzeccato per individuare l’intento e l’attitudine di un disco e di un mc. Metal Carter è letteramente leader di un culto, un culto esistente oramai da tanti anni e che ha raccolto un numero altissimo di proseliti sia tra gli ascoltatori che, ovviamente, tra i rapper stessi. Questo culto sboccia e matura a Roma assorbendo un numero crescente di mc’s, fino ad arrivare a ogni tipo di cronaca – non soltanto quella musicale; il frutto principale di questo culto è ovviamente il TruceKlan: nato, cresciuto, morto, risorto, offeso, idolatrato, travisato ma mai mutato di una virgola e l’ultimo album di Metal Carter ne è una dimostrazione – probabilmente neppure l’ultima.

L’intento del disco non è certo quello di stupire per originalità o proporre qualcosa di nuovo, viceversa: “Cult leader” è quasi un tuffo nel passato. Un tuffo non necessariamente riuscito al 100%, ma comunque capace di testimoniare ciò che è stata e, come detto, ancora è la più grande realtà (come dimensioni) del panorama Rap hardcore italiano. Metal Carter lo si conosce molto bene e nella dinamica delle aspettative che ogni ascoltatore alimenta, più o meno correttamente, il suo nuovo progetto discografico assume connotazioni abbastanza ovvie: non è un disco per neofiti della musica Hip-Hop, non è un disco per chi è alla ricerca della perfezione tecnica, non è un disco per chi intenda gustare suoni moderni o complessi, non è un disco per chi fatica ad accontentarsi; è un disco che può piacere a chi ha nostalgia del Klan.

Non a caso, Metal Carter si affida a una serie di nomi coi quali ha già dimostrato una sufficiente intesa o che comunque hanno un peso molto importante nella scena nazionale, facendosi affiancare da Fabri Fibra, il Danno, Ice One, Noyz Narcos, Gemello e Tormento, featuring celebrativi o, volendo metterci un pizzico di malizia, scelti per accattivare quanti più ascoltatori possibili; dall’altra parte ritroviamo poi artisti che scopriamo sposarsi bene allo stile del Sergente di Metallo, penso a Egreen, Nex Cassel, Er Costa, Fetz Darko e MadMan; chiudono la lunghissima carrellata le apparizioni di Caputo, Denay e Dj Spada dietro le ruote d’acciaio in “Giudice e giuria”. L’elenco è indiscutibilmente ampio e sebbene il tasso qualitativo sia spesso alto, a lasciare il segno sono MadMan e Gemello per il loro stile molto particolare, Egreen, Nex, Aban e Noyz, per il resto si tratta di apparizioni che non si rivelano necessariamente funzionali alla riuscita di “Cult leader”, come detto poco interessato a finezze e incastri da primo della classe.

A produrre tutte e diciannove le tracce è Depha, beatmaker romano che non s’impegna granché per offrire spunti innovativi ma si rifà a un canovaccio che, avendo in passato riscosso un certo consenso, viene qui riproposto con risultati altalenanti; dal canto suo, Metal Carter propone e ripete il solito comparto di ossessioni e immagini volutamente brutali fino all’inverosimile, strappando anche qualche sorriso ma riuscendo in rarissimi casi a risultare davvero interessante. Venendo al punto, “Cult leader” è un’uscita su cui non c’è molto da dire, lascia il tempo che trova ed è il classico album di Metal Carter: un po’ cialtrone, un po’ sfacciato, un po’ grottesco. Piaccia o meno, non occorre aspettarsi altro.

Tracklist

Metal Carter – Cult leader (Glory Hole Records 2016)

  1. Senza paura
  2. Non può cambiare il mondo una canzone
  3. Virus [Feat. Caputo]
  4. Rime d’acciaio esclusive [Feat. Fabri Fibra]
  5. Cult leader
  6. Giudice e giuria [Feat. Egreen e Er Costa]
  7. Non poteva andare meglio [Feat. Nex Cassel]
  8. Finchè non ci cacciano [Feat. Tormento]
  9. E’ troppo tardi
  10. Voci che gridano [Feat. Caputo]
  11. For my people [Feat. MadMan]
  12. Devi dimostrarlo [Feat. Noyz Narcos]
  13. Una vita migliore [Feat. Gemello]
  14. Don’t fuck with the leader (skit) [Feat. Danno aka Dannazione]
  15. Scalpore
  16. Specchi [Feat. Denay e Fetz Darko]
  17. Non vi conosco [Feat. Aban]
  18. New level
  19. Metal blade freestyle

Beatz

Tutte le produzioni di Depha

Scratch

  • Dj Spada: 6
  • Ice One: 15
The following two tabs change content below.
Michele Garribba

Michele Garribba

Michele Garribba

Ultimi post di Michele Garribba (vedi tutti)

Related posts

ClaverGoldRequiem.jpg
AxosMitridate.jpg
SferaEbbastaCharlieCharlesXDVR.jpg