Jammz – Warrior

Voto: 3/3,5

Hackney, Londra est.

Alt. Facciamoci subito un’idea cliccando qui, sfruttando i vantaggi della multimedialità e oltrepassando la lettura per un attimo: il mini-documentario per FACT Magazine ci aiuta ad avere un piccolo assaggio prima di sederci a tavola. Jammz dal lontano 2004 gira coi brutti ceffi Sir Spyro, Bok Bok, Spooky e il leggendario Slimzee, giusto per citarne alcuni. Uno degli mc’s storici e più rispettati della capitale e di tutta la scena Grime inglese. Ospite costante sulle varie Rinse FM, BBC1, 1Xtra (Mistajam), Radar Radio e Kiss Grime, offre uno stile deciso e diretto, senza virtuosismi vari ma al tempo stesso senza neppure rimanere monotono e incoerente.

A novembre 2016 esce l’EP “Warrior” sotto la neonata label di propria gestione I Am Grime, alla sua seconda release, il tutto anticipato un mesetto prima dal video del singolo “It’s A London Thing” assieme alla leggenda Garage Scott Garcia. Le sonorità ukg accompagnano infatti il brano a partire dalle percussioni, beat che sfocia poi nella bassline Grime delle più classiche: Jammz chiama subito a sé le quattro zone di Londra, specificando che <<I’m from a place where the city don’t sleep>> – e proprio la parola zone assieme a ends forma la chiave dell’intero brano, nel significato come nelle chiusure tecniche di ogni barra, rispettivamente in prima e seconda strofa.

In realtà, già a fine 2015 il rapper pubblica il primo dei brani che poi sarà incluso nel lavoro, la titletrack. La font a inizio clip riporta al film “The Warriors” e il beat, prodotto da lui stesso, è a mio parere il migliore dell’EP nonostante sia abbastanza semplice come sound, niente cascate di rullanti ma batteria agevole e suono deep e scuro. L’argomentazione, in una strofa one take, fa il resto, sia per la traccia in sé che per tutto il progetto: <<me neither, drowning, can I get a breather?/Until I submerge and get deeper/if I sink any lower, I might meet the reaper/so somebody pass me the reefer>>.

In “Right Now” sfoggia il meglio del suo flow e risulta una gran bella tune anche grazie a Shemzy; mentre non convince la produzione di “What’s Man Saying?” con quel wobble tendente al fastidioso, dove è accompagnato da uno dei punti saldi del Grime attuale, P Money. “Danger” chiude le danze di guerra e mette definitivamente sull’attenti gli ascoltatori. E Siccome forse cinque son poche, premete play anche qui, ultima uscita anche se non inclusa in “Warrior”.

L’EP ci sta, ma non punta chissà dove e a chissà che, la qual cosa influisce inevitabilmente su un giudizio finale pienamente positivo. However, ascoltate ed eventualmente acquistate il vinile in edizione limitata dallo store online. Anzi no, lo so che è sold out, ho contribuito io stesso a renderlo tale e difatti vi invito volentieri da me a fare gunfinga assieme mentre il disco gira. Peccato solo che sto ancora rosicando per essermelo perso live a Milano a dicembre. In ogni caso…safe mate.

Tracklist

Jammz – Warrior (I Am Grime Records 2016)

  1. Right Now [Feat. Shemzy]
  2. It’s A London Thing [Feat. Scott Garcia]
  3. What’s Man Saying? [Feat. P Money]
  4. Warrior
  5. Danger

Beatz

All tracks produced by Jammz except track #3 by Ironsoul

The following two tabs change content below.
Think'd
DATA DI NASCITA 1° novembre 1987 PROFESSIONE vivere PASSIONI costanti tentativi di aumento del Q.I. personale PROGETTI PER IL FUTURO il futuro non esiste NELLO STAFF DAL novembre 2013
Think'd

Ultimi post di Think'd (vedi tutti)

Related posts

conwaythemachinereject2.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
horseshoegangantitrapmusic.jpg