Fugees – The Score

Voto: 4,5

fugeesthescore500Diciamola tutta in due parole: “The Score” è davvero un bel disco! Il trio formato da Lauryn Hill, Wyclef Jean e Pras ci propone un progetto dalle atmosfere molto fresche e accessibili che non possono non piacervi; nulla di strano e sperimentale alla Outkast, ma tanta semplicità valorizzata da una chimica che funziona alla grande e un orecchio in grado di trovare soluzioni adatte a un pubblico parecchio ampio. Pur non essendo un fan sfegatato delle female mc’s (signorine vi prego non legnatemi, non sono un maschilista!), trovo che Lauryn Hill sia una straordinaria eccezione: il suo modo di rappare è fantastico, ha una voce meravigliosa, dolce eppure salda, e una tecnica di gran valore. Viceversa, Pras e Wyclef non mi hanno mai fatto impazzire, soprattutto nelle rispettive carriere soliste; qui, però, l’intesa tra le parti è solidissima e il risultato lascia poco da ridire.

I beat sono in gran parte a cura del trio stesso, accompagnato da Jerry “Te Bass” Duplessis più una manciata di interventi esterni tra i quali segnalo quelli di due signori che rispondono al nome di Salaam Remi e Diamond D; il risultato complessivo è eccellente e, non a caso, dall’album sono venuti fuori diversi singoli di successo e già finiti nella storia dell’Hip-Hop: “Ready Or Not”, “Fu-Gee-La” e “Killing Me Softly” sono le punte di diamante di un’operazione che ha avuto un’eco planetaria, brani di gran presa e ancor più belli perché capaci di schivare i soliti cliché che infestano le proposte mainstream. Doveroso citare anche “No Woman, No Cry”, la bella cover di un’indimenticabile capolavoro di Bob Marley, e la mia traccia preferita, “How Many Mics”: base galattica che esalta a dovere il flow della nostra bella signorina per un’ode al microfono che ci convince in pieno.

Uscito in un periodo non facile, quello reso molto caldo a causa delle faide east/west, “The Score” ha anche il pregio di non sentirsi influenzato da nessuna corrente in particolare, rimanendo fuori da tutto ciò: mc’s e produttori hanno preferito esprimersi liberamente e, a conti fatti, hanno fatto centro. Inutile dilungarsi oltre su un disco che immagino conosciate tutti benissimo e che, a distanza di cinque anni, non è difficile considerare un mezzo classico dell’Hip-Hop da classifica; aspetti che, comunque, riteniamo solo secondari al punto cruciale, ovvero l’ottima musica proposta dai Fugees.

Tracklist

Fugees – The Score (Sony Music 1996)

  1. Red Intro
  2. How Many Mics
  3. Ready Or Not
  4. Zealots
  5. The Beast
  6. Fu-Gee-La
  7. Family Business [Feat. John Forte and Omega]
  8. Killing Me Softly
  9. The Score [Feat. Diamond D]
  10. The Mask
  11. Cowboys [Feat. Pacewon, Rah Digga and Young Zee]
  12. No Woman, No Cry
  13. Manifest/Outro
  14. Fu-Gee-La (Refugee Camp Remix – Bonus Track) [Feat. John Forte]
  15. Fu-Gee-La (Sly & Robbie Mix – Bonus Track)
  16. Mista Mista (Bonus Track)

Beatz

  • Wyclef, Shawn King and Lauryn Hill with the co-production by Prakazrel “Pras” and Jerry “Te Bass” Duplessis: 2
  • Wyclef and Lauryn Hill with the co-production by Prakazrel “Pras” and Jerry “Te Bass” Duplessis: 3, 4, 5, 8, 10, 12, 13, 14
  • Salaam Remi: 6
  • Wyclef, Lauryn Hill and John Forte with the co-production by Prakazrel “Pras” and Jerry “Te Bass” Duplessis: 7, 11
  • Diamond D with the co-production by Wyclef, Lauryn Hill, Prakazrel “Pras” and Jerry “Te Bass” Duplessis: 9
  • Handel Tucker: 15
  • Wyclef: 16

Scratch

  • Backspin: 5
  • Dj Scribble: 13
The following two tabs change content below.
Moro

Moro

Moro

Ultimi post di Moro (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
FugeesBluntedOnReality.jpg