Eric B. & Rakim – Paid In Full

Voto: 5

Sono passati 22 anni (damn!) dalla pubblicazione di “Paid In Full”, storico esordio di Eric B. & Rakim, duo Hip-Hop tra i più grandi di sempre; e, come tante gemme che vennero pubblicate in quel periodo, il suo riesame porta sempre a porsi le medesime domande: cosa rende un disco leggendario? Come ci si eleva a miti di un genere musicale? “Paid In Full” risponde a questi e a molti altri quesiti.

Anzitutto il contesto storico, la fine degli anni ottanta, un’epoca in cui gli album da ricordare per sempre venivano stampati con una frequenza allucinante nonostante i mezzi molto limitati rispetto a quelli disponibili oggi, ma sopperiva l’inventiva che recitava un ruolo primario: ebbene, nell’abbondanza di quel periodo, “Paid In Full” riusciva a presentare tutti gli elementi per distinguersi da una massa che, di per sé, era già d’alto livello, compiendo un primo e deciso passo verso l’immortalità. Quindi la tecnica di Rakim, il microphone master per eccellenza, che andava ad aggiungere, alle frasi talvolta basilari e scontate di tanti mc’s dell’epoca, diversi elementi d’interesse quali le metafore, i significati duplici e, soprattutto, le sue famose rime interne, una novità che prevedeva la presenza della parola da far combaciare con l’ultima della frase successiva in mezzo alla prima frase e non al suo termine, tecnica che fece presto del suo modo di rappare uno dei migliori per originalità e consistenza, caratteristiche che lo videro di conseguenza imitato più e più volte nel corso degli anni successivi. L’ispirazione per numerosi altri rapper, divenuti a loro volta dei mostri sacri, come anche le tantissime frasi campionate per altri dischi, testimoniano ulteriormente l’appartenenza alla leggenda.

Trovata la risposta che si cercava, non resta che immergersi nella musica. L’album straborda di classici, su tutti “Paid In Full”, traccia maestra per chiunque in seguito si sia messo a rimare di soldi e guadagni, fantasticamente remixata dai Coldcut con l’inserimento dello storico campione vocale dell’artista israeliana Ofra Haza, mantenendo obbligatoriamente la linea di basso che c’è nella versione dell’album. Poi, chi riesce a tenere il conto? “I Know You Got Soul” contiene strofe che molti rapper di oggi esprimono solo nei loro sogni bagnati e gioca ad arte con la parola Soul, ivi presente anche sottoforma di campionamento musicale; la frase <<I came in the door/I’ve said it before>> potrebbe essere inserita in un quiz qualunque e ogni fan del Rap che si rispetti dovrebbe saperne collegare l’appartenenza alla mitica “Eric B. Is President”, nella quale Rakim si costituisce suddito del microfono; per finire “I Ain’t No Joke”, che mette le cose in chiaro su chi sia il miglior lyricist sulla piazza, “Move The Crowd”, che spiega come scaldare una platea a dovere, e “My Melody”, dotata di un beat che bastona duro, in perfetto contrasto al fischiettio d’accompagnamento.

Spazio quindi al buon Eric, che esegue “Eric B. Is On The Cut” e “Chinese Arithmetic” con break e scratch da devasto puro, coronando una produzione da lui integralmente curata (remix a parte) e che ne denota la spiccata cultura musicale, la quale, mixata alla voce calda e profonda di Rakim, ha creato una combo così unica che mai più si ripeterà nella storia di quella bellissima cosa chiamata Hip-Hop. Classico assoluto.

Tracklist

Eric B. & Rakim – Paid In Full (4th & Broadway 1987)

  1. I Aint No Joke
  2. Eric B. Is On The Cut
  3. My Melody (Remix)
  4. I Know You Got Soul
  5. Move The Crowd
  6. Paid In Full
  7. As The Rhyme Goes On
  8. Chinese Arithmetic
  9. Eric B. Is President (Remix)
  10. Extended Beat

Beatz

All tracks produced by Eric B. & Rakim except tracks #3 and #9 by Marley Marl

Scratch

All scratches by Eric B.

The following two tabs change content below.
Mistadave

Mistadave

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
FugeesBluntedOnReality.jpg