Dr. Dre – Compton: A Soundtrack By Dr. Dre

Voto: 4 +

DrDreCompton500Ora o mai più…

Questa è la risposta che, in tempi recenti, mi sono trovato a ripetere a chiunque mi chiedesse se mai avremmo potuto ascoltare un altro disco firmato dal buon Dottore. Sarò sincero: non so voi, ma nel periodo in cui le voci riguardanti “Detox” erano all’ordine del giorno, l’idea di una sua possibile pubblicazione mi pareva una chimera. Il perché? Checché se ne dica, Dr. Dre è un perfezionista e in quanto tale (considerando che è almeno dal 1984 che, di proprio pugno, non scrive più neppure la lista della spesa) mai se ne sarebbe uscito con un disco inchiostrato dalle sciatte mani di 50 Cent, Bishop Lamont o di un Eminem a mezzo servizio, nei flebili momenti di lucidità tra un flacone di Valium e l’altro. Il 2015, però, ha visto la scena della costa del Pacifico risorgere (finalmente!) e una buona parte del merito è da attribuire proprio al prodigio domiciliato in casa Aftermath, la cui ortografia musicale ha dato vita a un capolavoro quale “To Pimp A Butterfly”; un’occasione imperdibile per stracciare tutto, prendere un foglio bianco e affidarsi alla penna di quest’ultimo per firmare il proprio commiato dalla scena.

E quindi? Com’è questo “Compton”?

Beh, nel complesso è tanta roba. “Talk About It” per la verità è un poco alienante e bizzarra (personalmente mi sarei atteso un calcio d’inizio sulla falsariga di “The Watcher”), ma ci pensano i kilotoni di “Genocide” a riportare immediatamente l’ascolto in condizione DEFCON 1, con Dem Jointz autore di un beat clamoroso sul quale Dre recita il copione con agilità (<<This is hub city nigga, don’t make us embarrass you/man, you should be realistic, these niggas ‘round here ballistic/we did the numbers and you lookin’ like another statistic>>) e Kendrick strappa i primi applausi del disco. “It’s All On Me” (a cui manca solo Nate Dogg – RIP), “All In A Day’s Work” e i due volti di “Darkside/Gone” mantengono il momentum del disco fino al primo, momentaneo calo di giri nella pasticciata “Loose Cannons”, troppo confusionaria nei suoi cambi di direzione. Le profondità arcane di “Deep Water”, orchestrate da un trust di luminari del campionatore, riuniscono in cinque minuti il meglio che Compton ha da offrire. Atmosfera cupa e tagliente, Kendrick che lascia il campo a metà gara con la statuetta da MVP sotto braccio (<<That’s when I realized, banging wasn’t for everybody/switch it up before my enemy or the sheriff got me/they liable to bury him, they nominated six to carry him/they worry him to death, but he’s no vegetarian/the beef is on his breath, inheriting the drama better than/a great white, nigga this is life in my aquarium>>) e Anderson .Paak ad elevare la portata metaforica del brano. Quest’ultimo, co-protagonista a tutti gli effetti, regala però la sua migliore performance nel retrogusto anni ’90 di “Animals”, prima storica collaborazione tra Dre e Preemo. Applausi meritati anche per The Game, che azzecca la strofa della vita in “Just Another Day”, e per il tag team Jon Connor/Snoop Dogg (come non lo avete mai sentito!), che prepara il beat di “One Shot One Kill” per i rilievi della scientifica. Il sipario cala infine su “Talking To My Diary”, il canto del cigno, perfetto epilogo di trent’anni di straordinaria carriera.

Di certo non sarà un crocevia al pari dei suoi avi, dirompenti nel plasmare la scena Rap a propria immagine e somiglianza nell’immediato futuro, ma “Compton” è la conferma di come Dr. Dre, con il suo mezzo secolo, sia l’unico vecchio che ancora conta sulla piazza. Chapeau!

Tracklist

Dr. Dre – Compton: A Soundtrack By Dr. Dre (Aftermath Entertainment/Interscope Records 2015)

  1. Intro
  2. Talk About It [Feat. King Mez and Justus]
  3. Genocide [Feat. Kendrick Lamar, Marsha Ambrosius and Candice Pillay]
  4. It’s All On Me [Feat. Justus and BJ The Chicago Kid]
  5. All In A Day’s Work [Feat. Anderson .Paak and Marsha Ambrosius]
  6. Darkside/Gone [Feat. King Mez, Marsha Ambrosius and Kendrick Lamar]
  7. Loose Cannons [Feat. Xzibit, Cold 187um and Sly Pyper]
  8. Issues [Feat. Ice Cube, Anderson .Paak and Dem Jointz]
  9. Deep Water [Feat. Kendrick Lamar, Justus and Anderson .Paak]
  10. One Shot One Kill [Feat. Jon Connor and Snoop Dogg]
  11. Just Another Day [Feat. The Game and Asia Bryant]
  12. For The Love Of Money [Feat. Jill Scott, Jon Connor and Anderson .Paak]
  13. Satisfiction [Feat. Snoop Dogg, Marsha Ambrosius and King Mez]
  14. Animals [Feat. Anderson .Paak]
  15. Medicine Man [Feat. Eminem, Candice Pillay and Anderson .Paak]
  16. Talking To My Diary

Beatz

  • Focus…, Dr. Dre and Winslow: 1
  • Dj Dahi and Free School: 2
  • Dem Jointz: 3, 13
  • Bink and Dr. Dre: 4
  • Dj Khalil and Dj Dahi: 5
  • Best Kept Secret and Dr. Dre: 6a
  • D.R.U.G.S Beats and Dr. Dre: 6b
  • Focus…, Lawrence, Jr. and Dr. Dre: 7, 10
  • Focus…, Curt Chambers, Lawrence, Jr., Feemster and Dr. Dre: 8
  • Focus…, Cardiak, Dj Dahi, Dem Jointz and Dr. Dre: 9
  • Lawrence, Jr. and Feemster: 11
  • Cardiak: 12
  • Dj Premier with the additional production by BMB SpaceKid: 14
  • Dem Jointz and Focus…: 15
  • Dj Silk, Choc and Dr. Dre: 16
The following two tabs change content below.
li9uidsnake

li9uidsnake

li9uidsnake

Ultimi post di li9uidsnake (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
FugeesBluntedOnReality.jpg