Dj 2P – Inferno 9

2pinferno9A differenza dell’Hip-Hop italiano, che per ovvie ragioni ha un’esportabilità limitatissima, il turntablism nostrano si è spesso distinto anche al di là dei confini nazionali e Dj 2P, con l’argento agli IDA World 2007 (non stiamo neppure a citare, invece, i premi vinti in casa), è appunto tra i talenti di cui andare più orgogliosi, già autore del promettente “Delivery vibes” oramai cinque anni fa. Forte di un bagaglio d’esperienza nel frattempo arricchito da collaborazioni abbastanza selezionate e tra le quali spiccano quelle al fianco di Ensi, Gué e Salmo, Andrea torna a vestire i panni del protagonista con “Inferno 9”, affidando l’onere del Rap a voci note (Jack The Smoker, Tormento, Egreen, Ghemon), emergenti di cui si fa un gran parlare (Axos, Anagogia, Fratelli Quintale) e spalle collaudate (Ensi, Clementino). Si tratta, possiamo dirlo subito, di un’operazione realizzata con enorme cura, varia quanto basta nella gamma sonora, adatta ad ogni tipo di pubblico (esperto o novizio) e che sta al passo coi tempi senza ammiccare oltre il necessario al mainstream – con tutto ciò che di buono e di meno buono ne consegue.

E’ proprio Ensi, dopo un intro che anticipa la massiccia presenza di synth e drum machine, a centrare subito il primo bersaglio con “Don dada”, brano tanto semplice quanto efficace nel combinare le infinite citazioni cinematografiche, un eccellente wordplay e la strumentale molto cicciona; la vera sorpresa è però dietro l’angolo, perché Tormento (che non mi ha mai fatto impazzire) per “The world is mine” caccia fuori una strofa davvero bella, adatta al malinconico sample di chitarra scelto da 2P e al back in the days innescato da Jack The Smoker. Sono positive anche le prove di Axos (ma quella somiglianza con Salmo – ai limiti del plagio – andrà risolta), Egreen in combo con Er Costa per l’ignoranza lirica di “Accanna” (<<ma per favore/io zero competizione/con testi scritti in mezz’ora/uscendone da campione>>), En?gma e Pepito Rella nei <<suoni sinistri>> di “In coma” e Ghemon (non canta, tranquilli…), Killacat e Louis Dee nel Soulful a tinte un po’ spaziali di “Non vedo nessuno”. Viceversa, la metà rimanente della tracklist non offre spunti di grande interesse e tende anzi a ricalcare schemi fin troppo noti nel caso di “Già lo so” (il solito pezzo di Gemitaiz e MadMan, col primo che forza la pronuncia del refrain scivolando nel comico), “Peggio di tutti” dei Quintale e “Crank”; nulla di grave, in ogni caso, rispetto a “T-Rex” di Clementino (non ho più parole, vi segnalo solo barre prive di senso come <<suono alle feste con la bava, corrosiva/sto con le teste con la clava, troglodita>>) ed “Oro e plastica” (continuo a non capire come si possa lasciare un microfono acceso in mano a Maruego).

Alti e bassi, insomma, a fronte di una composizione che ha i suoi principali punti di forza nella qualità e nell’energia degli arrangiamenti, un lavoro di fine cesellatura cui tuttavia manca una costante stilistica, un tocco riconoscibile. In sostanza, “Inferno 9” è un progetto ben eseguito, fresco, mai sfacciato nel proporre le sonorità del momento; peccato non si spinga oltre, scardinando le solite formulette che impongono una sequela di featuring e spazi da riserva indiana per il djing. Durante l’ascolto è infatti inevitabile chiedersi dove siano finiti gli scratch (fanno capolino solo in un paio di brani, pochi secondi e stop), perché non si avverta alcun tocco da maniaco dei vinili (un campione tutto sghembo, un breakbeat tagliato grazie all’abilità col fader, un ritornello alla Premier…), in base a quale logica all’intro non seguano altri episodi strumentali – e via dicendo.

La sensazione è allora che Dj 2P abbia deciso di non osare, firmando un disco infallibile e al tempo stesso prevedibile; per dirla con una metafora calcistica: un top player che gioca da gregario.

Tracklist

Dj 2P – Inferno 9 (Believe Digital srl 2016)

  1. Inferno 9
  2. Don dada [Feat. Ensi]
  3. The world is mine [Feat. Jack The Smoker e Tormento]
  4. Già lo so [Feat. Gemitaiz e MadMan]
  5. Non sei tu [Feat. Axos]
  6. T-Rex [Feat. Clementino]
  7. Accanna [Feat. Egreen e Er Costa]
  8. Crank [Feat. Anagogia]
  9. In coma [Feat. En?gma e Pepito Rella]
  10. Peggio di tutti [Feat. Fratelli Quintale]
  11. Oro e plastica [Feat. Emis Killa e Maruego]
  12. Non vedo nessuno [Feat. Ghemon, Killacat e Louis Dee]

Beatz

Tutte le produzioni di Dj 2P

Scratch

Tutti gli scratch di Dj 2P

Related posts

ClaverGoldRequiem.jpg
AxosMitridate.jpg
SferaEbbastaCharlieCharlesXDVR.jpg