Dizzee Rascal – Boy In Da Corner

Voto: 4,5

DizzeeRascalBoyInDaCornerRicordo perfettamente il periodo in cui uscì “Boy In Da Corner”. In quegli anni frequentavo una compagnia di ragazzi che viveva in pieno il boom dell’Hardcore – per capirci, lo stile musicale evoluzione della Techno olandese e caratterizzato da bpm forsennati e sincopati, più suoni Elettronici distorti; io continuavo, invece, imperterrito a portare avanti il mio amore per l’Hip-Hop e, come i 5/6 anni precedenti, mi sentivo un pesce fuor d’acqua dal punto di vista delle passioni musicali. Un pomeriggio mi venne proposto di ascoltare un album che, a detta di chi me lo consigliava, presentava il mio tanto esaltato Rap su basi dal sentore Hardcore, in maniera neppure troppo camuffata. Scettico, presi il suddetto CD e l’infilai nello stereo, aspettandomi subito effetti collaterali e l’immediata pulsione all’eject con conseguente cestinatura dell’album. Ebbene, non fu affatto così…

Fin dalle prime note di “Sittin’ Here” fui immediatamente attirato da un suono e da atmosfere calamitanti e che soprattutto non avrei mai immaginato di ritrovare in un disco Hip-Hop: la batteria scarna ed assolutamente asimmetrica, composta da elementi che avevano poco a che fare con quanto fino a quel momento avevo apprezzato, assemblata coi suoni più strani e distorti che avessi mai sentito, mi diedero il benvenuto in un mondo nuovo e che non immaginavo di poter apprezzare. In tutto questo marasma di novità, poi, c’era lui, Dizzee! Per chi, come me, è cresciuto a suon di slang dei ghetti statunitensi e per anni ha cercato di distinguere i peggiori turpiloqui dai sobborghi di Chi-Town, L.A. o la Grande Mela, sentire un suddito di sua maestà che rappa su una base quasi Techno con una vocina acuta, condita da un flow serrato ed irregolare, il ciglio del burrone verso la pazzia potrebbe essere a portata di mano; invece no, tutto ciò non è successo e, anzi, mi sembrava che quel rapper e le particolarità vocali e metriche esibite fossero sbocciate proprio per arricchire un tappeto musicale così insolito, un connubio indissolubile fin dalla loro nascita.

In poche parole, “Boy In Da Corner” ai miei occhi era – ed è – una bizzarra miscela Hardcore, Techno, Garage e Trip-Hop abbinata perfettamente al più classico Hip-Hop, il tutto condito dalle elaborazioni mentali di un mc dalla spiccata ironia e dall’accento tipicamente d’oltremanica: un bel guazzabuglio… Tracce come “I Luv U” rappresentano in toto questa filosofia e definizione, mettendo assieme un amalgama che lascia a tratti sbalorditi e che a mio avviso non può non invogliare l’ascoltatore a scoprire qualcosina in più di Dizzee e delle sue invenzioni. Ma il punto forte dell’album è dato dalla sua completezza, un’inaspettata omogeneità che in principio potrebbe apparire strana e fuorviante considerando le diverse atmosfere in gioco e invece, traccia dopo traccia, forma un insieme di senso compiuto nel quale tutto s’incastra perfettamente, senza nulla di superfluo.

Va da sé che, come ogni album capace di osare, “Boy In Da Corner” non sempre risulti un progetto così semplice e di facile fruibilità; a questo proposito, già immagino orde di integralisti del Rap (tanto per citare Bassi) ai quali si saranno rizzati i capelli di fronte all’eresia delle lodi fin qui spese, tuttavia ammetto di fregarmene allegramente e considero l’esordio di Dizzee Rascal uno dei titoli che hanno fatto da colonna sonora alla mia crescita e verso i quali nutrirò sempre un’affezione particolare. L’unico rammarico è di non aver più goduto di un rapper così fresco, energico, innovativo e spensierato nelle sue prove successive: successo, notorietà e clamore ne hanno minato la fame che gli ha permesso di comporre un album splendido quale “Boy In Da Corner”.

Tracklist

Dizzee Rascal – Boy In Da Corner (XL Recordings/Dirtee Stank Recordings/Platinum Projects 2003)

  1. Sittin’ Here
  2. Stop Dat
  3. I Luv U
  4. Brand New Day
  5. 2 Far [Feat. Wiley]
  6. Fix Up, Look Sharp
  7. Cut ‘Em Off
  8. Hold Ya Mouf [Feat. God’s Gift]
  9. Round We Go
  10. Jus A Rascal [Feat. Taz]
  11. Wot U On
  12. Jezebel
  13. Seems 2 Be
  14. Live O
  15. Do It

Beatz

All tracks produced by Dizzee Rascal except tracks #9 co-produced by Chubby Dread and #10 co-produced by Taz and Vanguard

The following two tabs change content below.

Cazza

Ultimi post di Cazza (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
FugeesBluntedOnReality.jpg