Debbit – Piano D

DebbitPianoDNuovo album per Debbit, secondo ufficiale dopo “Don’t worry, be Debbit” uscito cinque anni fa e terzo lavoro pubblicato sotto La Grande Onda dopo i due EP “E’ il mio turno” e “Fuori controllo”, usciti rispettivamente nel 2013 e 2014 – senza contare l’altro EP uscito del 2014, “DNA”, realizzato assieme a Nazo ed Anagogia. Dopo i mixtape con la Unfamily Crew e a cinque anni dall’ultimo prodotto serio, quindi, Debbit si rimette alla prova con un progetto abbastanza lungo da poter iniziare a mettere qualche puntino sulle i che compongono la carriera del rapper romano. Alla luce di “Piano D”, cosa ci dice quindi il quadro ricostruito?

Avendolo seguito dai tempi dell’Unfamiliy, devo ammettere che da tre anni a questa parte ho contato più passi falsi che note positive, tanto che oramai, quando ascolto un suo lavoro, puntualmente mi gira per la testa l’odiosa frase è bravo ma non si applica. Con “Piano D” è successo ancora una volta. Ora, il 90% dei limiti che riscontro nel disco (e forse in Debbit in generale) sono riassumibili in una sola parola: autoreferenzialità. Dico questo praticamente in quasi ogni recensione che scrivo, dato che si tratta di un cancro che non smette mai di diffondersi: parlare sempre, solo ed esclusivamente di sé, scrivere album di dieci/quindici brani interamente in prima persona, è sprecare il proprio talento e, per di più, di artistico non ha sostanzialmente nulla. Io ascoltatore cosa me ne dovrei fare di rime su rime su quanto tu rapper pensi di essere bravo e credi di essere unico? E del fatto che fumi erba dalla mattina alla sera? E dei miliardi di modi per dire che vanno tutti fuori tempo eccetto, ovviamente, te? Dopo che un intero disco mi racconta solo ciò, a me cosa pensi ne rimanga? Perché dovrei ascoltarlo ancora, ancora e ancora? Da questo punto di vista, Debbit aggiunge una leggerissima variazione alla regola, in quanto finisce addirittura per celebrare il suo egocentrismo (“Capito come”). Di conseguenza, è superfluo anche solo pensare di poter iniziare un discorso sugli argomenti delle tracce, esistendone uno solo. Attenzione però, il problema non è parlare di sé, ma parlare solo di sé – e nella maniera più sterile possibile. Infatti, gli episodi più riusciti sono “Aiuto” – con minimi, possibili ribaltamenti di prospettiva tra l’mc e l’utente – e “Mandrake” – l’unico momento che permette finalmente di ascoltare la scrittura vivace e ironica che, questa sì, contraddistingue il rapper romano.

Il restante 10% dei limiti strutturali del disco riguarda flow e produzioni. Influenzato in maniera evidente da Tech N9ne, Debbit oscilla stranamente tra momenti in cui mostra il flow super fluido che ha contribuito a renderlo noto (in “Capito come” e “DDFLS”, ad esempio) ed altri in cui è un po’ troppo spigoloso (“HDD”, “Non si può”, la titletrack e “Meglio di me”, in cui viene surclassato da Virtus). Ciò, unito alla monotematicità di cui prima e a strumentali spesso poco ispirate, rende l’ascolto eccessivamente pesante in diverse occasioni – e se stiamo parlando di Debbit, è un fattore doppiamente negativo. Rimanendo appunto sulle produzioni (nelle quali dominano i synth ma ci viene a sorpresa quasi risparmiata la Trap), c’è da dire che si lasciano ascoltare con piacere solo a tratti: la reggaeggiante “Meglio di me”, la martellante “Inarrestabile”, l’epica “Il pianto frutta” e la potente “DDFLS”.

In conclusione, “Piano D” è un album dalle fondamenta estremamente deboli, in cui Debbit lascia trasparire una quantità minuscola di ciò che sarebbe in grado di fare. Sarà per la prossima; si spera.

Tracklist

Debbit – Piano D (La Grande Onda 2016)

  1. HHD
  2. Meglio di me [Feat. Virtus]
  3. Capito come
  4. Mare di merda
  5. A tempo debito
  6. Non si può
  7. Piano D
  8. Inarrestabile [Feat. Riky]
  9. Il pianto frutta
  10. Aiuto
  11. Mandrake
  12. DDFLS

Beatz

  • Manu PHL: 1, 6, 7
  • Virtus: 2
  • DannyBeatz: 3, 11
  • Anagogia: 4, 8
  • Weshit: 5, 12
  • The Essence: 9
  • Nazo: 10

Scratch

  • Dj Fakser: 9
The following two tabs change content below.
Mr. Bushsdoc

Mr. Bushsdoc

Mr. Bushsdoc

Ultimi post di Mr. Bushsdoc (vedi tutti)

Related posts

ClaverGoldRequiem.jpg
AxosMitridate.jpg
SferaEbbastaCharlieCharlesXDVR.jpg