Cypress Hill – Stash

Voto: 3 +

CHStash500Ancora una raccolta di materiale inedito o quasi dei Cypress Hill: dopo “Unreleased & Revamped (EP)” e “Los Grandes Exitos En Español”, è la volta di “Stash”. Sei tracce per altrettanti remix, sembrerebbe il classico specchietto per le allodole – ed in parte tutto sommato è così – eppure di roba interessante da ascoltare ce n’è, specie per un fedele appassionato del gruppo. Una metà del disco è prodotta da Muggs, mentre per le altre tre tracce abbiamo, in ordine di apparizione, Fredwreck, Tony Morello ed Alchemist, il che conferisce al tutto una piacevole varietà di suono. E allora ecco che si comincia con “Amplified” in un’ottima versione di Fredwreck, addirittura migliore – secondo me – dell’originale presente in “Stoned Raiders”, segue “Illusions”, traccia epica dei Cypress Hill che qui fa la sua bella figura in una veste tutta nuova, arrangiata su un malinconico riff di chitarra acustica. Casellina numero tre per “Checkmate” nel remix rockeggiante di Tony Morello, già presente come hidden track nel “Live At The Fillmore”: buona ma certo non all’altezza del mix presente in “Cypress Hill IV”.

Giro di boa con “Latin Lingo”, rinfrescata quel tanto che basta (d’altronde si parla di ben dodici anni fa…). Piuttosto debole, invece, il remix che l’alchimista ci propone di “(Rap) Superstar”, sembra quasi che rime e strumentale non leghino alla perfezione e va da sé che la bilancia pende – negativamente – dalla parte di una produzione un pò piatta. A chiudere il tutto è ancora un brano tratto dal “Temples Of Boom” del 1995, si tratta di “Throw Your Set In The Air” in una riuscitissima versione rilassante e molto più solare dell’originale (che comunque rimane un classico di livello superiore). Niente da ridire, quindi: il teschio è ancora lì (e se la ride di gusto), i Cypress Hill non sembrano per niente in crisi e tutti (me compreso!) possono dirsi felici e contenti.

Ma… Resta la domanda sul perché di un disco come “Stash”: che senso ha proporre quasi periodicamente una piccola rassegna di remix, b-side e affini andando a scomodare certezze come “Illusions” o addirittura “Latin Lingo”? Ad ognuno la libertà di pensarla come più gli pare, io una mezza idea ce l’avrei.

Tracklist

Cypress Hill – Stash: This Is The Remix (Columbia 2002)

  1. Amplified (Fredwreck Remix)
  2. Illusions (Harpsichord Mix)
  3. Checkmate (Hang ‘Em High Remix Radio Edit)
  4. Latin Lingo (Blackout Mix)
  5. (Rap) Superstar (Alchemist Remix)
  6. Throw Your Set In The Air (Slow Roll Remix)

Beatz

  • “Fredwreck” Nassar: 1
  • Dj Muggs: 2, 4, 6
  • Tony Morello: 3
  • The Alchemist: 5
The following two tabs change content below.

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
FugeesBluntedOnReality.jpg