CookBook – A Whole New Cook

Voto: 3/3,5

cookbookawholenewcookNello scenario Hip-Hop, in particolare negli ultimi tempi, è lecito interrogarsi su quanto ciò che arriva fino alle nostre orecchie sia il frutto della precisa ricerca di un’immagine, con conseguente tornaconto economico, e quanto sia la conseguenza di una genuina passione per la musica. Nel caso in esame è il comune interesse per un certo tipo di Rap (underground), condito da una forte amicizia, che unisce i due protagonisti nel progetto “A Whole New Cook”. Il talentuso rapper CookBook, che i più ricorderanno perché parte del collettivo L.A. Symphony, e il celebratissimo Evidence scelgono infatti di collaborare per questo breve ma intenso EP di nove tracce comprensive di skit affidandosi a simmetrie molto semplici.

Si sente fin da subito che i due hanno gusti molto simili in merito alle sonorità da adottare, creando una forte simbiosi all’interno delle tracce e conferendo al tutto una buona solidità; le produzioni, interamente confezionate da EV, trovano in CookBook la spalla perfetta a livello metrico, consegnandoci in pratica un lavoro assimilabile a quelli dei Dilated Peoples. Si tratta quindi di capire se un’uscita del genere abbia più pregi che difetti e, per gusto personale, non posso che alzare subito il pollice, bastandomi l’intro sulle note di “You Can’t Hide, You Can’t Run” per sentirmi a casa; dovendo però assecondare un minimo di oggettività, mi sembra inevitabile storcere il naso e vi spiego subito il perché. Adoro Evidence come produttore, la maniera in cui taglia i campioni – come nella potentissima “Preachers Of LA” – è da dieci e lode, c’è poco da stare a discutere, il problema è semmai che la gran parte dei suoi beat sembrano realizzati su misura per lo stesso Perretta, quasi dovesse rapparci sopra lui medesimo. CookBook fa sì emergere le proprie capacità, aiutato dal mood complessivo, anche quando si confronta con due nomi grossi come Madchild e LMNO nella slow “It’s On Me”, dove fa un’ottima figura, non sfigura nel duetto con lo stesso Evidence (“Philip Drummond”) e chiude sulla cupa “Saturday 2” con discreta originalità, tuttavia non sembra mai l’elemento centrale e indispensabile dell’EP.

Perciò se a qualcuno dovesse mancare tantissimo la roba dei Dilated, dopo averne consumato tutti i dischi, “A Whole New Cook” è il titolo giusto per tentare di rimediare (magari partite dalla titletrack); viceversa, consiglio comunque un ascolto perché la qualità c’è e l’intesa funziona, ma CookBook ha ancora qualcosina da dimostrare. In una parola? LA.

Tracklist

CookBook – A Whole New Cook (CBEP Vol. 3) (Just-US 2016)

  1. A Whole New Cook
  2. Helen (Skit)
  3. TBH
  4. Omaha (Interlude)
  5. Preachers Of LA
  6. Philip Drummond [Feat. Evidence]
  7. CookBook Got The Answers
  8. It’s On Me [Feat. Madchild and LMNO]
  9. Saturday 2

Beatz

All tracks produced by Evidence

Scratch

  • Dj Romes: 1
  • Dj Babu: 3
The following two tabs change content below.

Paolo HCM

Ultimi post di Paolo HCM (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
FugeesBluntedOnReality.jpg