Blackalicious – NIA

Voto: 4,5

NIA500Il percorso è quello che già conoscete: un singolo dietro l’altro, un EP strettamente sotterraneo, qualche collaborazione e poi l’esordio ufficiale; “NIA” è infatti lo sviluppo di ciò che i Blackalicious avevano già lasciato presagire, nonché la conferma di una completezza tecnica di assoluto prim’ordine, rispettando e addirittura amplificando la strada intrapresa dalla loro famiglia, il progetto Quannum, e da quanti avevano mostrato una certa intesa con Chief Xcel e Gift Of Gab (il primo nome che mi salta in mente è Jurassic 5).

Non lasciatevi impressionare troppo dal marchio Mo’ Wax e dalla presenza di Dj Shadow, che a qualcuno potrebbe (erroneamente) far immaginare scenari più sul confine esterno dell’Hip-Hop: in “NIA” non c’è traccia né di sperimentazioni futuristiche né di ritmi di difficile collocazione, solo loop caldi e profondi che rincorrono lunghe linee di basso, batterie ricche di rullanti ciccioni e richiami alla vecchia scuola che fanno davvero bene al cuore. Assorbire un tale insieme di prelibatezze sarà una delizia per le vostre orecchie e perciò, senza perderci in inutili paralleli (aggiungo solo che c’è chi nel gruppo vede qualcosa dei primi Goodie Mob o addirittura dei Pharcyde, quindi mica male…), possiamo dire in tutta sicurezza che questi due ragazzi provenienti dalla Bay Area hanno centrato un’operazione pregevole nella sua globalità.

Monumentali le rime, gli incastri e il flow, ottima la qualità della scrittura, perfetto il preciso abbinamento tra metrica e strumentali, variegato il mood che alterna episodi ora leggeri e poi un po’ più tesi. Diciannove tracce per un totale di circa settanta minuti e c’è l’imbarazzo della scelta per citare un brano piuttosto che l’altro; scelgo “Do This My Way”, il movimentato alfabeto di “A To G”, la morbidissima “Shallow Days”, “If I May” che gira su un meraviglioso sample tratto da “Swallow Your Dreams” di Ross, “Dream Seasons” e “Making Progress”, entrambe parecchio funkettone, “Sleep”, ma soprattutto l’irresistibile “Deception”, che una volta ascoltata non dimenticherete mai più.

Il messaggio è semplice: coi Blackalicious vale la pena mettere mano al portafogli!

Tracklist

Blackalicious – NIA (Mo’ Wax/Quannum Projects 1999)

  1. Searching [Feat. Erinn Anova]
  2. The Fabulous Ones
  3. Do This My Way [Feat. Lyrics Born]
  4. Deception
  5. A To G
  6. Cliff Hanger
  7. Shallow Days
  8. Ego Trip By Nikki Giovanni [Feat. Erinn Anova]
  9. You Didn’t Know That Though
  10. If I May [Feat. Erinn Anova and Lateef]
  11. Dream Seasons
  12. Trouble (Eve Of Destruction)
  13. Smithzonian Institute Of Rhyme [Feat. Lateef]
  14. As The World Turns [Feat. Erinn Anova]
  15. Reanimation
  16. Beyonder
  17. Making Progress
  18. Sleep
  19. Finding [Feat. Erinn Anova]

Beatz

  • Chief Xcel: 1, 2, 4, 5, 7, 8, 9, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19
  • Lyrics Born: 3
  • Dj Shadow: 6
  • Chief Xcel with the co-production by Dj Shadow: 10

Scratch

  • Chief Xcel: 2
  • Dj Ice Water: 3
  • Dj Quest: 12
The following two tabs change content below.

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
FugeesBluntedOnReality.jpg