Black Milk and Danny Brown – Black And Brown!

Voto: n.g.

BMilkDBrownEP500Devo dirvi com’è “Black And Brown!”? Facile, non è affatto male. Peccato sembri una mezza presa per i fondelli. Il ragionamento è il seguente: da un lato abbiamo Black Milk, sulla cui esperienza non occorre aggiungere nulla (e se proprio ne avete bisogno vi consiglio di leggere le recensioni di “Tronic” e “Album Of The Year”), dall’altro Danny Brown, ennesimo mc di casa a Detroit che con “The Hybrid” ed “XXX”, saggiamente spinti attraverso il free download, ha raggiunto in tutta fretta una certa notorietà dentro e fuori l’underground, anche perché è quello che potremmo definire un personaggio, su questo non ci piove. E allora delle due l’una: o soffro di aspettative smisurate (in questo caso mi permetto di dubitarne), oppure dieci brani comprensivi di tre brevi strumentali e due tracce già edite (“LOL” era su “Detroit State Of Mind 4”, la titletrack addirittura su “Album Of The Year”) sono un magro spuntino per chi voleva gustare il potenziale effettivo di questa combo. Che poi il valore assoluto di “Black And Brown!” sia promettente per eventuali collaborazioni future di durata appropriata, è tutt’altro discorso.

Data la natura del progetto, che è appunto una sorta di collage, Black Milk rinuncia alla ricchezza delle sue composizioni più recenti e torna alla classica campionatura, appiccicando casse e rullanti al Prog degli Uriah Heep (“Wake Up”) o al robusto Funk di Bayeté Umbra Zindiko (“LOL”). In breve, la produzione rispecchia quanto ci si poteva aspettare e rimarca l’abilità di uno tra i beatmaker più in forma del momento, sopra la media perfino quando lancia il pilota automatico; credo sia più interessante, quindi, capire se e come gli stili dei due, in partenza differenti, combacino. A mio avviso è proprio grazie alla linearità di Black Milk che le liriche grottesche, strafatte e sboccate dell’mc (in “Jordan VIII” Danny ci tiene a chiarire che i due incisivi in meno sono un vantaggio per il cunnilingus…) riescono a mantenersi nei limiti del sarcasmo e della spavalderia, laddove sonorità altrettanto sopra le righe ne avrebbero invece smorzato il contrasto, rischiando così di scivolare nella pura farsa.

Insomma, tra pestoni e punchline il risultato è adeguato alle previsioni, resta tuttavia da capire se “Black And Brown!” sia stato un episodio sporadico o se, come ci si augura, le vere bombe non sono ancora state sganciate. In attesa di eventuali sviluppi e in base a quanto detto, voto e giudizio sono perciò sospesi.

Tracklist

Black Milk and Danny Brown – Black And Brown! (Fat Beats Records 2011)

  1. Sound Check
  2. Wake Up
  3. Loosie
  4. Zap
  5. Jordan VIII
  6. Dada
  7. WTF
  8. LOL
  9. Dark Sunshine
  10. Black And Brown

Beatz

All tracks produced by Black Milk

The following two tabs change content below.

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
FugeesBluntedOnReality.jpg