Big Shug – Who’s Hard?

Voto: 3 + | Reviewed by Dr. What?

Membro indiscusso della Militia (con Freddie Foxxx e Guru) e da tempo a braccetto con i Gang Starr, Big Shug ha dovuto attendere l’arrivo del 2005 per veder pubblicato il suo lavoro solista più volte annunciato negli anni precedenti. “Who’s Hard?” si mostra con tanto materiale appetitoso, una tracklist cicciosa comprendente tra l’altro produzioni di Dj Premier e The Alchemist, featuring altrettanto validi e anche un bonus dvd; il tutto lascia dolcemente presupporre che si sia davanti a uno dei migliori album dell’anno, ma – dispiace ammetterlo – il risultato è un mezzo flop. Il disco possiamo infatti dividerlo in due parti a causa della diversa essenza delle strumentali e parte degli argomenti trattati: le prime nove tracce da un lato, le rimanenti undici dall’altro.

Per la prima frazione, il lavoro è quasi totalmente affidato alla sapienza di Preemo, che confeziona ben otto solide strumentali nella quale la natura di battle mc di Shug si evolve al meglio: “Tha Way It Is” eccelle per la selezione delle batterie, “Do Ya”, che suona fantasticamente medievale, e “Tha 3 Shugs”, con tre diversi beat che sfoggiano una magnifica scelta di archi, sono delle vere e proprie gemme. Dopo aver sfidato e minacciato anche i muri di casa sua, il rapper di Boston conclude la serie positiva con “No Mother, No Father”, nella quale si scioglie in un mare di tristezza raccontando la sua difficile vita trascorsa senza il sostegno dei genitori.

Da qui in poi è notte fonda! Le produzioni dei pezzi successivi prendono improvvisamente una svolta fighettina e Shug, penalizzato dal suo flow lento e uniforme e dall’inizio di tutta una serie di gangsterismi vari, pimp style compreso, comincia a diventare noioso e banale. Gli entusiasmi creati dagli ottimi risultati della prima parte dall’album vengono così ampiamente cancellati e neppure il ritorno di Premier per le ultime due tracce servirà a risollevare la situazione complessiva.

Il voto è quindi una giusta via di mezzo, ma sarebbe potuto essere sicuramente più tondo se “Who’s Hard?” fosse stato più corto e concreto.

Tracklist

Big Shug – Who’s Hard? (Sure Shot 2005)

  1. Who’s Hard?
  2. Tha Way It Iz
  3. Counter Punch [Feat. Guru]
  4. On The Record
  5. Bang ‘Em Down
  6. Do Ya
  7. Tha 3 Shugs
  8. Sic A Niguz [Feat. Bumpy Knuckles]
  9. No Mother, No Father
  10. We Gangsta [Feat. T-Wes and Singapore Cane]
  11. Who? (Got My Back)
  12. Militant Soldiers [Feat. T-Wes and Singapore Cane]
  13. Too Hot
  14. Trees
  15. Life On Wax [Feat. Singapore Cane]
  16. Shuggy Diamonds
  17. Take It Back
  18. NFL
  19. Dirt [Feat. Smiley The Ghetto Child and H Stax]
  20. What’s Really Real?

Beatz

  • The Alchemist: 1, 11
  • Dj Premier: 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 19, 20
  • Bless: 9, 18
  • Moss: 10, 12
  • Saki: 13
  • Big Shug: 14
  • Crux: 15
  • Charles Roane: 16
  • Bravo: 17
The following two tabs change content below.

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
FugeesBluntedOnReality.jpg