AA.VV. – Lyricist Lounge Volume One

Voto: 3,5

ll-vol1Il Lyricist Lounge è un’opportunità partorita dalle menti di Anthony Marshall e Danny Castro. Il suo palco ha ospitato alcune giovani promesse come Foxy Brown, Mobb Deep e Notorius B.I.G., nonché un numero di presentatori di indubbio valore (vi bastino KRS-One e Common). Visto il successo riscosso e l’interesse mostrato da vari produttori discografici in cerca di talenti emergenti, era scontata l’uscita di un progetto che mostrasse, anche a chi la Grande Mela non riesce a vederla neppure col cannocchiale, cosa succede e – soprattutto – cosa si ascolta in una di queste serate. Il risultato è un doppio CD per circa 140 minuti di musica, 27 tracce tutte inedite (almeno in origine) e tutte introdotte da prestigiosi skit, una lista enorme di mc’s (chi più conosciuto, chi meno) ed un artwork da paura.

Il punto centrale, come è lecito aspettarsi, è costituito proprio dagli mc’s, che in alcuni casi si cimentano in veri e propri freestyle più che in tracce realizzate ad hoc, tant’è che spesso sono accompagnati da produzioni scarne, costruite su un semplice giro di basso ed un beat lento e marcio. Non sempre va così, ovviamente, nel ricco insieme riconosciamo piccole deviazioni dal tema centrale, ossia l’improvvisazione, ma il sapore rimane in ogni caso quello ruvido e spontaneo di un’uscita orgogliosamente underground. E questo, contemporaneamente, è sia il maggior pregio che un marginale difetto di “Lyricist Lounge Volume One”. Se, difatti, a volte l’unione tra voce e strumentale funziona perfettamente, arrivando a picchi davvero vertiginosi, altre succede che la formula non ottenga del tutto gli effetti desiderati. A tracce entusiasmanti si alternano episodi un tantino noiosi e prolissi; in particolare, mentre il secondo dei due dischi riesce ad offrire varie gemme e si lascia ascoltare piacevolmente nella sua interezza, il primo ha un livello medio inferiore e prosegue a scossoni.

Non a caso, a parte “Body Rock” (Mos Def, Q-Tip e Tash!), presente nel segmento iniziale, tutte le altre tracce degne di nota appartengono al successivo: “Ohm” (l’arte dello Slam ad opera di Saul Williams), “Mayday”, “The Manifesto” (un gioiellino da repeat obbligato), “Lyrics”, “Outside The Lounge” (basta leggere chi c’è dentro…), “Jayou”, “Society”, fino alla favolosa “Weight” che vabbè, orgasmo sulla tastiera e poi ciao. Per il resto, a volte anche a causa dell’eccessiva durata, le prove non si fanno notare particolarmente, se non quale testimonianza di uno spettacolo che celebra l’Hip-Hop nelle sue formule più tradizionali. Verificate comunque con mano, perché “Lyricist Lounge Volume One” è un disco che non potete non ascoltare.

Tracklist

AA.VV. – Lyricist Lounge Volume One (Open Mic Records/Rawkus Records 1998)

Disc 1 (Hosted by De La Soul)

  1. Street Promoters (Skit)
  2. Intro (De La Soul and 88-Keys)
  3. Bring Hip Hop Back (Cipher Complete)
  4. Keep Pouring (Diaz Brothers feat. Matrix and Abutta)
  5. Blood (Sarah Jones)
  6. Body Rock (Mos Def feat. Q-Tip and Tash)
  7. Bathroom Cipher (Hazadus, J-Treds, Thirstin Howl III, Kwest and I.G. Off)
  8. Da Cipher (Punch and Words)
  9. Famous Last Words (Word A’ Mouth)
  10. No Matter (Prime)
  11. Action Guaranteed (O.C. feat. Ras Kass)
  12. All In My Own (Mike Zoot)
  13. The Phone Call (Skit)
  14. Live From The D.J. Stretch Armstrong Show With Your Host Bobbito The Barber (Black Thought, Common, Pharoahe Monch and Absolute aka Xtra Kredit)

Disc 2 (Hosted by Kool Keith and Sir Menelik)

  1. Ohm (Saul Williams)
  2. Intro (Kool Keith and Sir Menelik aka Cyclops 4000)
  3. Mayday (Natural Elements)
  4. The Manifesto (Talib Kweli)
  5. Be OK (Bahamadia and Rah Digga)
  6. Lyrics (A.L.)
  7. Outside The Lounge (Talib Kweli, Shabaam Sahdeeq, Wiseguy, Building Block, Mr Metaphor and Lilscienz)
  8. Holy Water (Lord Have Mercy More and D.V. alias Khrist)
  9. Jayou (Jurassic 5)
  10. C.I.A.(Criminals In Action) (KRS-One, Zack De La Rocha and The Last Emperor)
  11. Society (Problemz)
  12. Weight (Indelible MC’s, Company Flow, Juggaknots and J-Tred)/After The Show (Words, Rise, Punch, Jedi and A.L.)

Beatz

Disc 1

  • 88 Keys: 2, 7
  • Dorsey Wesley: 3
  • Kenny Diaz: 4
  • Stix Bones and Native Sun: 5
  • Shawn J. Period: 6, 11, 12
  • Kurt Gowdy: 8
  • William Tell: 9
  • D. Trotman: 10
  • VIC and Shawn J. Period: 14

 

Disc 2

  • Saul Williams: 1
  • Charlemagne: 3
  • Dj Hi-Tek: 4
  • Dj Scratch: 5
  • Kenny Diaz: 6
  • William Tell: 7
  • Nottz: 8
  • Dj Nu-Mark and Cut Chemist: 9
  • Keith Horne: 10
  • G.M.: 11
  • El-P The Professional and Dj Mr. Len: 12
  • Ge-ology: 13
The following two tabs change content below.

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
FugeesBluntedOnReality.jpg