50 Cent – Curtis

Voto: 2 | Reviewed by Soup Herb

E’ buffo (e forse un po’ sinistro) come 9/11 sia sinonimo di disastro anche nel campo dell’Hip-Hop. 50 Cent, che sembra oramai stufo di fare musica con la solita formula macina-soldi, ha deciso di scommettere la sua carriera sull’album “Curtis”, facendo a gara di vendite con “Graduation” di Kayne West. Mossa super stupida ma altrettanto super approvata dalla scena, perché rimette al centro quella sana competizione che non si basa su numero di fiale di crack vendute, quantità di arresti subiti o cadaveri prodotti. Sinceramente, preferivo quando Vinnie Paz picchiava iCON The Mic King per avergli copiato il nome… Tralasciando le pagine che potrei scrivere sul tema e la chiara previsione del vincitore della scommessa, per farla breve, 50 Cent ha fatto un nuovo album.

Bene, diciassette tracce e bonus più featuring eccellenti sono la base di questo nuovo sforzo. Justin Timberlake, la figa delle Pussycat Dolls col cognome impronunciabile, Akon, il fantasma di Eminem e Mary J. Blige sono alcuni dei nomi principali. Tra i produttori c’è invece sì qualche figura di spicco, a parte gli scontatissimi Dr. Dre ed Eminem, ma nessuno fa quanto ci si aspetterebbe. La formula che ho citato sopra è trita e ritrita: “My Gun Go Off” è come sentire “In My Hood”, “Amusement Park” sa troppo di “Candy Shop” e così via. Non ci sono grandi novità, il singolo “Ayo Technology” è una hit, non c’è dubbio, mentre “I Get Money” credo abbia la base più bella dell’album. Il resto è vuoto pneumatico. L’attesa che ha preceduto “Curtis” viene ampiamente delusa e purtroppo Fifty non è proprio riuscito a produrre un successo – piaccia o meno, perché i dati sono incontestabili – come quello di “Get Rich Or Die Trying”, anche se ci riprova ogni volta che decide di uscire con un disco.

Saranno forse gli steroidi o il fatto che passa troppo tempo a scazzare con tutto e tutti? Non lo so. Dal canto mio, se proprio volete un lavoro di 50 Cent vi consiglio di provare col mixtape intitolato “Freestyle Before Paystyle”, che include tutta una serie di pezzi di quando 50 non era nessuno e aveva ancora tanta fame di successo. Poi si è saziato troppo in fretta.

Tracklist

50 Cent – Curtis (Shady Records/Aftermath Records/Interscope Records 2007)

  1. Intro
  2. My Gun Go Off
  3. Man Down (Censored)
  4. I’ll Still Kill [Feat. Akon]
  5. I Get Money
  6. Come & Go
  7. Ayo Technology [Feat. Justin Timberlake and Timbaland]
  8. Follow My Lead [Feat. Robin Thicke]
  9. Movin On Up
  10. Straight To The Bank
  11. Amusement Park
  12. Fully Loaded Clip
  13. Peep Show [Feat. Eminem]
  14. Fire [Feat. Young Buck and Nicole Scherzinger]
  15. All Of Me [Feat. Mary J. Blige]
  16. Curtis 187
  17. Touch The Sky [Feat. Tony Yayo]

Beatz

  • Adam Deitch: 2
  • Don Cannon: 3
  • Dj Khalil: 4
  • Apex: 5
  • Timbaland: 7
  • Tha Bizness: 8
  • Jake One: 9, 15
  • Ty Fyffe: 10
  • Teraike “Chris Styles” Crawford and Hailey “Silence” Campbell with the co-production by Andrea (Fluterscooter) Fisher and Dean (Freak) Farmer: 11
  • Havoc: 12, 16
  • Eminem: 13
  • Dr. Dre: 14
  • K-Lassik Beats: 17
The following two tabs change content below.

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
FugeesBluntedOnReality.jpg